Smettere di fumare con la sigaretta elettronica

Smettere di fumare non è semplice! Per i fumatori “professionisti” è difficile da eliminare dalla vita quotidiana il piacere di accendersi una sigaretta. Ma per la propria salute e quella degli altri, è una scelta che sempre più persone decidono di compiere.

Un aiuto per smettere in modo graduale e non traumatico arriva dalle sigarette elettroniche, che funzionano come dei semplici vaporizzatori. Infatti grazie alla tecnica dell’aerosol permettono di gustare una ricca varietà di fragranze e di continuare a fumare senza inalare le sostanze tossiche e cancerogene normalmente sprigionate con la combustione del tabacco.

smettere di fumare con la sigaretta elettronica
smettere di fumare con la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica ha l’aspetto di una normalissima sigaretta, ma è dotata di una batteria alla quale viene avvitato un atomizzatore per produrre del vapore che da a chi la utilizza le stesse sensazioni che proverebbe fumando una comune sigaretta.

Nell’atomizzatore vanno inserite le gocce di ricarica liquida della fragranza che si preferisce. Tenendo conto che 2-5 gocce permettono di ottenere la stessa durata di 10 sigarette tradizionali !

Esistono ricariche aromatizzate al gusto delle migliori varietà di tabacco al mondo, come quello americano e cubano alcune delle quali, contengono anche una piccola dose di nicotina per accompagnare l’ex fumatore a un lento distacco dalla dipendenza dalla sostanza.

La maggior parte delle persone inizia da questi aromi per poi scoprirne tutta una varietà di più naturali come la menta, il the verde, caffè, vaniglia o nocciola per avere un alito profumato, invece del cattivo sapore lasciato dal tabacco delle sigarette tradizionali.

Gli effetti della sigaretta elettronica non sono solo chimici ma agiscono anche sulla psicologia del fumatore perché essendo identica a una normalissima sigaretta permette di avere lo stesso appagamento visivo e di mantenere la stessa maneggevolezza e gestualità. Inoltre è possibile utilizzarla ovunque, anche nei luoghi come i bar, ristoranti e locali in cui oggi è vietato per legge, poiché non genera fumo da combustione ma solo vapore.

Infine se teniamo conto che la maggior parte delle sigarette tradizionali non vengono accese per piacere ma per routine, per abitudine, e che di media un fumatore incallito accende 15 sigarette al giorno, queste possono essere sostituite gradualmente da 3-4 sigarette elettroniche.

Un bel risparmio non solo per la salute ma anche per il portafoglio!