Cos’è la criptovaluta, come funziona e perché la usiamo

E’ molto più probabile che tu abbia sentito parlare di Bitcoin, piuttosto che di cryptovaluta. Infatti il Bitcoin é una valuta digitale creata nel 2009 da una persona anonima utilizzando l’alias Satoshi Nakamoto.

Cos’è esattamente un Bitcoin?

Il Bitcoin consente di effettuare transazioni senza intermediari, il che significa che hai il pieno controllo sulle tue transazioni. Come il Bitcoin, esistono moltissime altre criptovalute.

Le basi della criptovaluta

Per anni le persone hanno scambiato beni in cambio di merci. Oggi, questi beni sono per lo più valute, normalmente banconote o monete stampate. Le valute che circolano oggi sono tutte amministrate da autorità centralizzate come governi o banche centrali.

Con l’arrivo del Bitcoin, si è parzialmente cambiato il modo in cui il mondo vedeva il denaro. Per esempio: se la valuta fosse monitorata e regolata dalla matematica piuttosto che dai governi?

Esistono diversi tipi di criptovalute con molte funzioni. Tutte queste criptovalute sono supportate da una rete decentralizzata, chiamata blockchain.

La tecnologia blockchain assicura che tutte le criptovalute siano tenute in traccia, indipendentemente dal fatto che siano detenute in un portafoglio digitale o utilizzate per il trading. Ovviamente, l’esecuzione di qualsiasi tipo di sistema come questo richiede un’infrastruttura che assicuri che nessuno stia tentando di ingannare il sistema.

Ad esempio, Bitcoin è stata la prima criptovaluta sul mercato, creando un sistema in cui la rete peer-to-peer, quindi il mittente e il destinatario di token / monete, deve creare una firma digitale per firmare questi pagamenti.

Ulteriori informazioni su questo testo di origine Per avere ulteriori informazioni sulla traduzione è necessario il testo di origine.

Ogni utente ha la propria chiave di crittografia pubblica e privata, attraverso la quale queste transazioni sono possibili. Questo crea un sistema in cui l’accuratezza di ogni transazione viene verificata e mantenuta anonima.

The Ledger: chi lo possiede e come funziona

Un libro mastro pubblico prende il nome da un vecchio sistema di tenuta dei registri utilizzato per registrare informazioni come i prezzi delle materie prime agricole, le notizie e le analisi.

La criptovaluta utilizza anche un libro mastro in cui tutte le transazioni sono rese pubbliche in modo da implementare una visibilità inclusiva. Avere un libro mastro costringe tutti a “giocare” in modo equo e elimina il rischio di una doppia spesa.

Il libro mastro è un elenco di record in un database che nessuno può modificare senza soddisfare condizioni specifiche.

Nessuno possiede il libro mastro perché  è decentralizzato, il che significa autogestito e autogovernato senza l’intervento di parti esterne.

Verifica di transazioni e blockchain

Se ora stai pensando di investire in criptovaluta, come Bitcoin, Ethereum o altre criptovalute popolari attraverso i vari exchange di cryptovalute ti diró cosa succede quando fai queste operazioni.

All’inizio, la transazione sarà ancora in sospeso, il che significa che non sarà ufficiale, poiché deve essere sottoposta a un processo di verifica. Una volta completato questo processo di verifica, la transazione diventa parte di un elenco di transazioni storiche memorizzate sulla blockchain.

In termini tecnici, il mining di criptovalute, è il processo in cui le transazioni per varie forme di criptovaluta vengono verificate e aggiunte al registro digitale blockchain.

I minatori di criptovaluta utilizzano computer potenti per risolvere complessi problemi di matematica che sono fondamentalmente la chiave del processo di verifica. Il mining di criptovaluta è un open source, quindi chiunque può confermare una transazione e il primo miner che risolve il problema aggiunge un blocco al registro delle transazioni. Questo processo è chiamato “sistema di prova del lavoro”.

Quando un blocco è stato aggiunto al libro mastro, ovviamente, il miner viene ricompensato per i suoi sforzi per finalizzare la transazione, che dipende dalla criptovaluta. In origine, quando viene lanciato Bitcoin, sono stati premiati 50 BTC. A orari prestabiliti, il premio si dimezza, ad esempio, nel 2018 era 12,5 e secondo i professionisti dal 2020, si è dimezzato a 6,25.

Conclusione

Bitcoin è utilizzato in 96 paesi e in crescita, con 12.000 transazioni che si verificano ogni ora. Capire di più sulla criptovaluta è il primo passo fondamentale e il secondo è approfondirlo.

Ci sono tanti modi per essere sicuri durante l’acquisto di criptovalute. Ad esempio, per Bitcoin, ci sono bancomat Bitcoin in oltre 60 paesi. Puoi acquistarli tramite scambi di criptovaluta, puoi scambiare faccia a faccia come carte Pokemon o persino usare carte regalo.

Per quanto riguarda le criptovalute meno popolari, le selezioni di acquisto non sono così diverse. Tuttavia, ci sono ancora molti scambi in cui è possibile ottenere diverse criptovalute.

Come accennato, anche il trading faccia a faccia è un modo comune per ottenere monete. Le opzioni di acquisto dipendono da particolari criptovalute, dalla loro notorietà e dalla tua posizione.