In un mare di cambiamenti, ecco queste invenzioni d’ufficio secolari ma ancora rilevanti

Dicono che più le cose cambiano, più rimangono le stesse.

Sappiamo che gli uffici moderni sono cambiati radicalmente negli ultimi decenni poiché l’elettronica ha sostituito (o quasi sostituito) macchine da scrivere, telefoni fissi, fax, cerca persone e persino i dizionari.

Tuttavia, alcuni elementi comuni nel tuo spazio di lavoro sono tutt’altro che nuovi. In effetti, diversi pilastri dell’ufficio sono stati inventati più di 100 anni fa. Non so voi, ma all’inizio del 22 ° secolo, trovo l’informazione confortante.

Diamo un’occhiata a sei graffette per ufficio (nessun gioco di parole destinato al numero tre) hanno almeno un secolo di vita.

1. Graffetta. Un inventore americano di nome Samuel B. Fay fece domanda per il primo brevetto per un fermaglio per filo piegato nel 1867. Il suo dispositivo originariamente era destinato ad attaccare i biglietti per il tessuto.

La maggior parte delle graffette moderne sono variazioni della graffetta Gemma introdotta in Gran Bretagna negli anni ’70 dell’Ottocento, ma mai brevettata. Le pratiche clip sono ancora chiamate “clip di gemme“, in alcune parti del mondo, e in Svezia, ad esempio, la parola per qualsiasi graffetta è chiamata “gemma”.

Le graffette di oggi sono disponibili in metallo e plastica e in una varietà di dimensioni e colori.

2. Elastico. Chiamato anche elastico, una banda grintosa, una gomma da masticare o l’inventore britannico Stephen Perry brevettato elastico, a seconda di dove vivi – nel 1845, sei anni dopo che Charles Goodyear sviluppò il processo di vulcanizzazione usato per fabbricare la gomma.

Gli elastici per ufficio moderni sono disponibili in diverse misure, larghezze e colori. Non importa quanto high-tech otteniamo, sembra che avremo ancora bisogno di elastici per corrodere le nostre cose.

3. Chiusura in ottone (aka brad). Conosci quei piccoli oggetti di ottone che usi per fissare la carta a tre o quattro fori insieme? Probabilmente li hai usati come ragazzini per progetti di scrittura scolastica, e probabilmente hai alcuni nel cassetto della tua scrivania per legare insieme i rapporti.

Un brevetto degli Stati Uniti per questo pratico e senza tempo di fissaggio è stato rilasciato a George W. McGill nel 1866. Tuttavia, George McGill, lo stesso ragazzo che ha brevettato la chiusura in ottone o il brad, era chiaramente nelle forniture per ufficio. Nel 1867, vinse il brevetto USA per una stampa per inserire il dispositivo di fissaggio in carta.

Nel 1876, McGill mostrò questa invenzione – il precursore della moderna cucitrice meccanica – alla Centennial Exhibition di Philadelphia, in Pennsylvania, e continuò a lavorare su nuovi progetti per il decennio successivo.

Nel 1868, C.H. Anche Gould of England e Albert Kletzker di St. Louis, nel Missouri, brevettarono i dispositivi di pinzatura della carta. Nove anni dopo, Henry R. Heyl inventò la prima macchina che inserì e conquistò un punto fermo nello “stile cintola” che conosciamo oggi, e che generalmente considerava il padre della cucitrice moderna.

George McGill tornò su di esso, e nel 1879 brevettò la sua “macchina da stampa a corsa singola“. Quel dispositivo pesava due chili e mezzo e poteva pilotare un singolo filo spinato da mezzo pollice attraverso diversi fogli di carta.

antica graffettatrice
antica graffettatrice

4. Punzone (o perforatore). Sono disponibili nelle versioni desktop a fori multipli e nelle tradizionali versioni con una sola mano. Il dispositivo di perforazione fu inventato nel tardo XIX secolo dal tedesco Matthias Theel.

Oltre ai loro usi in ufficio, i punzoni a foro singolo vengono utilizzati per invalidare i biglietti di ammissione dopo che sono stati utilizzati, per rendere i coriandoli e per annullare le carte da gioco.

5. Pad legale. L’onnipresente studio legale giallo è stato inventato nel 1888 a Holyoke, Massachusetts da Thomas Holley, un operaio di 24 anni della cartiera. Raccolse il residuo di carta, li tagliò alla stessa misura e li legò in bloc-notes.

All’inizio, il mulino vendeva le pastiglie per un prezzo economico, ma quando la loro popolarità aumentò, Holley lasciò il lavoro per fabbricare e vendere gli assorbenti da solo.

Ci sono storie contrastanti su come il colore giallo è venuto ad essere associato con i pad. Una teoria è che Holley oi suoi successori hanno tinto la carta per fare in modo che gli scarti di carta, che variano per età e qualità, appaiano più uniformi.

6. Busta di Manila. Parlando di giallo, un altro ufficio vecchio secolo preferito è la busta gialla di Manila. Queste pratiche buste grandi vengono utilizzate per spedire documenti di grandi dimensioni e per trasportare la corrispondenza tra uffici.

La busta, che si presenta in tipi che si chiudono con un battito di ferro e con una cravatta a nodo, prende il nome da Manila, la città delle Filippine dove è stata coltivata la canapa originariamente utilizzata per fabbricarle.

Nell’800 la canapa di Manila veniva utilizzata per creare cartelle, non buste. Alla fine, la richiesta dell’ufficio richiedeva che le cartelle fossero sigillate alle due estremità, creando così una grande busta robusta.

Anche se oggi è coltivato altrove, le Filippine continuano a essere il più grande produttore di abaca, che è usato per fabbricare funi, fibre artistiche, tessuti e, sì, carta.

Quindi, la prossima volta che aprite un nuovo pacchetto di graffette o riempite la spillatrice da ufficio, pensate al fatto che quelle e altre semplici invenzioni da ufficio sono in circolazione da più di un secolo e sono ancora utili quanto mai.

Non posso dire questo di un fax…