e sourcing a cosa serve

Cosa è e-Sourcing e in che modo aiuta le aziende

Quando si gestisce un’azienda, l’approvvigionamento di servizi e prodotti, è il primo passo nella catena di approvvigionamento. I business runner devono bilanciare la qualità e il prezzo dei prodotti di cui hanno bisogno.

Tutti i manager aziendali vogliono risparmiare il più possibile perché meno spendono, maggiori sono i profitti. Ma sono anche consapevoli del fatto che materiali e servizi di scarsa qualità non faranno il lavoro e possono rovinare la loro reputazione.

L’approvvigionamento implica trovare i fornitori giusti che vendono la qualità di cui l’acquirente ha bisogno a un prezzo che dia loro il margine necessario. Un processo di approvvigionamento strategico spesso fa la differenza quando si tratta di profitti di un’organizzazione.

L’approvvigionamento è una parte essenziale perché un’azienda deve trovare fornitori prima di acquistare beni. Se commettono errori lungo la strada, può costare loro denaro e reputazione. L’approvvigionamento è il processo di connessione con i fornitori e selezione di quelli che forniscono i servizi e i prodotti adeguati. Sembra semplice, ma il processo è piuttosto complesso.

Spesso comporta i seguenti passaggi:

  1. Trovare fornitori di servizi e beni di qualità
  2. Negoziazione dei contratti
  3. Impostazione dei termini di pagamento
  4. Ricerca di mercato
  5. Test di qualità
  6. Confronto tra virgolette
  7. Stabilire standard

Negli ultimi anni, l’e-sourcing è diventato uno strumento di approvvigionamento vitale in quanto consente alle piccole imprese e alle grandi aziende di connettersi, indipendentemente dalla loro ubicazione, e assicurarsi beni migliori rispetto a quelli che utilizzassero i metodi di approvvigionamento tradizionali.

Che cos’è l’e-sourcing

L’e-sourcing è definito come un processo che prevede l’uso di una tecnologia collaborativa abilitata al web che facilita il processo di approvvigionamento per acquirenti e fornitori. Il processo prevede spesso trattative dinamiche, in tempo reale, tra un acquirente e diversi venditori che competono tra loro per convincere l’acquirente a firmare un contratto con loro tramite una piattaforma di sourcing B2B. L’e-sourcing è lo strumento perfetto da utilizzare nel processo di approvvigionamento perché riduce i costi di acquisto.

Quali vantaggi ottengono le aziende se utilizzano l’e-sourcing

Non c’è dubbio sul perché l’e-sourcing sia diventato così diffuso perché tutti sono consapevoli che Internet avvicina acquirenti e fornitori, facilitando la comunicazione, riducendo i costi e una collaborazione più efficiente. Tuttavia, è fondamentale evidenziare i principali vantaggi che le aziende ottengono se scelgono l’e-sourcing.

Costi ridotti

Risparmiare denaro (e risorse) è uno dei motivi principali alla base di un buon processo di approvvigionamento e l’e-sourcing può essere un ottimo driver per questo. Trovare beni non correlati al core business richiede molto tempo per i manager aziendali perché alcuni materiali sono difficili da trovare.

L’approvvigionamento di merci tradizionale rende difficile confrontare i prezzi nei negozi fisici per prodotti come macchine da caffè, apparecchiature di stampa e forniture per ufficio simili. Ma è facile trovare questo tipo di merce su Internet da fornitori altamente specializzati come un negozio di buste che offre un’ampia gamma di scatole, buste e forniture di imballaggio professionali. Internet consente agli acquirenti di accedere a un’ampia gamma di fornitori, utilizzare approcci diversi e ottenere risultati positivi.

I sistemi di e-sourcing possono migliorare il processo di approvvigionamento e ridurre il tempo totale dedicato all’acquisto di beni e servizi, liberando tempo prezioso per concentrarsi su aspetti aziendali più importanti.

Miglioramento delle relazioni con i fornitori

L’e-sourcing migliora l’apertura e la trasparenza tra acquirenti e fornitori, poiché i sistemi che lo facilitano forniscono un portale che consente a tutti di vedere le opportunità di gara, con lo stato attuale, le scadenze e tutti i dettagli che influenzano il loro avanzamento. I sistemi che facilitano l’interazione tra le parti garantiscono una comunicazione e un feedback rapidi, in modo che tutti siano consapevoli della situazione in ogni momento.

L’e-sourcing consente di ridurre i confini geografici e consente ad acquirenti e fornitori di impegnarsi in modo più efficiente nelle opportunità di business. Ciò offre anche l’opportunità di sviluppare relazioni con aziende la cui vicinanza o dimensione potrebbe rappresentare un ostacolo al sourcing tradizionale.

Maggiore trasparenza

Nel tradizionale processo di quotazione, i fornitori spesso sondano i loro concorrenti perché non sanno se altre aziende prendono parte allo stesso processo di offerta. Ma con l’e-sourcing, tutti sono consapevoli della concorrenza. I fornitori sanno che gli acquirenti negoziano con diverse fonti di approvvigionamento cercando di trovare il fornitore ideale. Sia gli acquirenti che i fornitori si sentono più a loro agio nel collaborare nell’ambiente online perché conoscono tutti gli aspetti coinvolti nel processo di approvvigionamento.

Rischio ridotto e maggiore conformità

L’e-sourcing ha un approccio sistematico che fornisce alle aziende il controllo sui loro processi di gara. Le organizzazioni possono collaborare con professionisti dell’e-sourcing per verificare i propri processi e assicurarsi che siano conformi.

Più opportunità di affari

Le piattaforme di e-sourcing aiutano gli acquirenti a migliorare la loro efficienza operativa e offrono facilità d’uso ai fornitori. Dopo aver familiarizzato con il processo e le funzionalità della piattaforma, trovano facile partecipare alle offerte e stabilire partnership commerciali.